emorroidi sintomi comuni

Solitamente, le emorroidi possono essere intese come vasi sanguigni o vene nella zona anale eventualmente infiammati o gonfi. I segni e i sintomi delle emorroidi sono il sanguinamento all’interno o all’esterno dell’ano, vesciche, disagio, dolore e prurito.

Le emorroidi possono essere sia interne che esterne. Le emorroidi interne sono all’interno del retto. Casi esterni possono essere trovati sotto la morbida pelle della regione anale. Non è raro avere contemporaneamente emorroidi sia interne che esterne. Qui ci sono i sintomi tipici delle emorroidi:

1. Sanguinamento all’interno o all’esterno del retto

2. Disagio

3. Vene gonfie che spuntano dal retto

4. Fuoriuscita di feci

Nella maggior parte dei casi, quando c’è sanguinamento durante la defecazione rettale, c’è poco o nessun dolore. Un segno evidente che le emorroidi sono attive è il sangue sulle feci e il sangue sulla carta igienica. Di solito, c’è solo un po‘ di sangue; tuttavia, la vista di esso può essere inquietante. Solitamente, è consigliabile consultare un medico se c’è una quantità di sangue notevole.

Nei casi più gravi, dove il sanguinamento è eccessivo, cioè molto maggiore di una sbavatura o una goccia, potrebbe essere necessario considerare altri problemi di salute. È importante comprendere che il sanguinamento rettale non dovrebbe essere preso alla leggera e si dovrebbe considerare di contattare un medico e di procedere ad una analisi clinica. Spesso, il prurito intorno all’ano è un segno sicuro che le emorroidi sono attive. E ci sono alcuni fattori associati al prurito:

1. L’emorroide interna può prudere e irritare la pelle intorno al retto

2. Eccessivo strofinamento o utilizzo di un sapone forte può anche irritare la pelle

3. In caso di emorroidi esterne, piccolo lembo di pelle può sporgere e causare prurito. Sono tipicamente difficili da pulire e ciò causa il prurito.

4. Quando le emorroidi sono infiammate, possono causare disagio e prurito.

A volte, le vene emorroidali si gonfiano con il sangue che coagula. Questo fenomeno è chiamato trombosi emorroidaria. Questo può essere doloroso e può avvenire internamente o esternamente. Quando la trombosi emorroidaria è esterna, può esserci un rigonfiamento scuro, quasi viola. Ogni volta che c’è gonfiore nella zona rettale, ci può essere qualche dolore notevole.

La principale differenza tra emorroidi interne ed esterne è il livello di dolore. Anche se le emorroidi interne trombizzate possono essere dolorose, il dolore di solito è sempre meno grave rispetto alle occorrenze esterne. Se la circolazione del sangue intorno alle emorroidi interne è alterata o ridotta sostanzialmente, questo può portare all’emorroide di essere soffocata e ricevere poco ossigeno.

In rare situazioni, il diminuito flusso di sangue può portare alla cancrena. Muore la pelle e le implicazioni medico-sanitario sono acute. L’attenzione medica immediata è necessaria. Se non trattata immediatamente, la cancrena può essere fatale.

Qui ci sono alcuni segnali di allarme per le emorroidi. Questi comportamenti, stati o condizioni favoriscono le emorroidi.

1. Sforzare durante i movimenti intestinali

2. Essere stitico

3. Stare seduti o in piedi per lunghi periodi di tempo

4. Essere anziani

5. Gravidanza/parto

6. Tumore nella zona pelvica

Quando si esaminano i sintomi insieme a questi ultimi pochi segni premonitori, si ha una migliore comprensione delle emorroidi come condizione curabile facilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *