Complicazioni delle emorroidi

Nella maggior parte dei casi di emorroidi, il trattamento conservativo a casa è tutto ciò che è necessario per risolvere il problema. Tuttavia, alcuni individui fanno esperienza di attacchi ripetuti e, in alcuni casi, ciò può causare complicazioni. In generale, nei casi in cui i sintomi tipici delle emorroidi di prurito e bruciore minore si verificano, le complicanze sono rare.

Le emorroidi strozzate si formano quando le emorroidi esterne sviluppano un coagulo di sangue. Questo può essere molto doloroso e può essere necessario, in tal caso, ricorrere ad un trattamento medico immediato. Lo stress addizionale, la stitichezza o un attacco di tosse può causare che le emorroidi sviluppino un coagulo di sangue. Quando questo accade, il dolore può essere molto fastidioso, ed è meglio consultare un medico immediatamente. Se non viene curata, l’infezione può causare la cancrena, anche se questo è per fortuna abbastanza raro. Il modo migliore per evitare la complicazione di una trombosi emorroidale è quello di trattare le emorroidi fin dalla loro comparsa.

Non tutte le trombosi, però, causano dolore. Questo, in particolare, si presenta in concomitanza di’emorroide dimile ad un nodulo rosso, blu, o color carne. In alcuni casi, possono guarire dopo circa una settimana. Chiunque abbia una sospetta trombosi emorroidale che non è causa di dolore e non sembra stia peggiorando può aspettare una settimana per vedere se si risolve prima di cercare un trattamento medico. Le emorroidi che sono dolorose o che non sembrano guarire da sole devono ricevere cure mediche.

La rimozione di emorroidi è più facile se viene fatta prima che ci siano delle complicazioni. Inoltre, il recupero è più veloce e meno doloroso, per cui vi sono tutte le ragioni affinché qualcuno che sospetta di averne una – in particolare se dolorosa– si rechi da un medico il più presto possibile.

Una complicazione delle emorroidi interne è ciò che è noto come emorroide strozzata. Quando un emorroide interna prolassata attraversa l’ano e si gonfia, i muscoli che controllano l’apertura e la chiusura anale possono tagliare la fornitura di sangue alle emorroidi, il che può causare la morte dei tessuti emorroidali.Il risultato è il dolore e la possibilità di sanguinamento e di formazione di pus. La chirurgia è necessaria per evitare ulteriori complicazioni come l’infezione.

Se il sanguinamento delle emorroidi è cronico, anche a un livello basso, può causare anemia. L’anemia è una condizione in cui non ci sono abbastanza globuli rossi capaci di trasportare ossigeno alle cellule, e si traduce in debolezza e stanchezza. Se è già abbastanza grave, l’anemia può mettere in pericolo di vita.

Alcune persone possono credere che le emorroidi, non trattate, possano evolvere in cancro, ma questo non è vero. Il problema è che sia le emorroidi che il cancro possono causare sanguinamento. Se una persona ha esperienze di sanguinamento rettale, ed è più vecchia di 50 anni, i medici ritengono che sia importante fare i test per escludere cause pericolose, come il cancro. Se il problema risulta essere l’emorroide, il trattamento procede come si farebbe in tutti i pazienti di tutte le età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *