Rimedi per le emorroidi

Non ci dovrebbe essere assolutamente alcun motivo di vergognarsi per quanto riguarda le emorroidi poiché il 50% delle persone in America ne sono colpite nel corso della loro vita. Ad ogni modo, se si soffre di emorroidi si dovrebbe cercare un trattamento; ci sono, infatti, numerosi trattamenti e rimedi utili.

tipi di rimedi per le emorroidi:

Movimenti intestinali regolari – Non stressare l’intestino, questo è essenziale per contribuire a eliminare le emorroidi. Per consentire questo è necessario curare la vostra dieta, assicurarsi di assumere abbastanza fibre e liquidi: succhi di frutta e frullati sono particolarmente indicati. Consumare cibo che possa svolgere la funzione di facilitare la digestione e di rendere più facile il passaggio delle feci. Si dovrebbe, inoltre, lavorare per consumare più liquidi: frutta e verdura al posto di pane, bevande gassate, e così via.

Cure fai-da-te: Le cure a casa, o cure fai-da-te, vanno dall’applicazione di ghiaccio sulla regione infiammata ai trattamenti a base di erbe come l’ippocastano, il bagno sitz e così via.

Rimedi tipici: creme – I rimedi tipici che sopprimono l’infiammazione del tessuto emorroidario irritato sono le lozioni specifiche. Spesso, tuttavia, esse danno un sollievo rapido ma temporaneo dal prurito, dal bruciore e dal dolore.

Rimedi per le emorroidi esterne ed interne – Il trattamento per le emorroidi esterne

Per quanto riguarda le emorroidi esterne, possono essere chirurgicamente eliminati (questo in casi particolarmente gravi).

Tre sono i trattamenti per le emorroidi esterne:

a) fotocoagulazione a infrarossi – attraverso la luce infrarossa si agisce sul flusso di sangue delle emorroidi per ridurne le dimensioni.
b) fascio laser di coagulazione – Una sonda elettrica coagula il flusso di sangue delle emorroidi riducendone la dimensione.
c) emorroidectomia – le emorroidi vengono completamente rimossi.

Per quanto riguarda le emorroidi interne, invece, è possibile intervenire nei seguenti modi:

1. Legatura di un elastico di gomma – Un elastico piccolo è posizionato intorno alla parte inferiore delle emorroidi interne. Ciò arresta il flusso di sangue e le emorroidi cadono; questo di solito si verifica in un arco di tempo che va da quattro a sette giorni.

2. Scleroterapia (iniezione) – Il livello della mucosa vicino al palo viene iniettato con una soluzione chimica. Questo restringe e poi chiude le vene, riducendo così le emorroidi.

3. Coagulazione laser beam – L’energia elettrica viene utilizzata sulle emorroidi: questo causa una reazione chimica che ferma il flusso di sangue riducendo le dimensioni dell’emorroidi.

4. Fotocoagulazione a raggi infrarossi – Una luce a infrarossi è proiettata sui vasi sanguigni dilatati all’interno della pila facendola coagulare. Le arterie, ormai coagulate, non consentono al sangue di fluire e quindi le emorroidi diventano più piccoli.

5. Emorroidectomia – gruppi di emorroidi sono rimosse chirurgicamente con un bisturi o un fascio laser.

Qual è il miglior trattamento emorroidi?

I rimedi per le emorroidi dovrebbero:

  • Ridurre il disagio e il dolore.
  • Ridurre il prurito.
  • Fermare il sanguinamento.
  • Eliminare l’infiammazione e la sensazione di bruciore.
  • Guarire il palo e restituire tono alla vena.
  • Trovare una soluzione alla causa scatenante e fare in modo che essa non si ripeta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *